...
Trucchi di vita, consigli utili, raccomandazioni. Articoli per uomo e donna. Scriviamo di tecnologia e di tutto ciò che è interessante.

Doxing. Come proteggere te stesso e i tuoi dati dalla deanonimizzazione pubblica su Internet

2

Doxing (o deanonimizzazione) è un termine popolare tra gli esperti di sicurezza informatica che appare sempre più spesso in articoli e forum in questi giorni. Ma cosa significa esattamente? Possiamo dire che il doxing è la ricerca e la pubblicazione di informazioni su di te su Internet al fine di ottenere qualche tipo di vantaggio o molestia. Potrebbe trattarsi di informazioni che intendevi mantenere private, come il tuo indirizzo personale o il tuo vero nome. Tuttavia, i dati pubblici sono spesso doxed e possono essere facilmente trovati su Internet con una piccola ricerca. Ad esempio, questo è il tuo numero di telefono o l’indirizzo di lavoro.

Il doxing è pericoloso perché alcune informazioni personali sono pubblicate su Internet e vengono utilizzate da criminali per scopi fraudolenti come molestie online di massa, abusi mentali o scherzi di più persone. Le tue opinioni politiche o lo status elevato nella società aumentano la probabilità che tu sia soggetto al doxing.

La riservatezza è qualcosa che ti tornerà sempre utile. Innanzitutto, vale la pena capire quale tipo di informazioni personali, eventualmente ottenute da criminali in futuro, potrebbero rappresentare una minaccia per te. Successivamente, puoi adottare misure specifiche per migliorare la tua privacy online.

Ti invitiamo a leggere la traduzione dell’articolo della Electronic Frontier Foundation su quali precauzioni dovresti prendere per aumentare la tua sicurezza personale prima di essere minacciato da un potenziale doxing. Questo articolo non entrerà nei dettagli su come rimuovere i tuoi dati da ogni servizio specifico, parleremo solo delle regole di base a cui dovresti prestare attenzione.

Primi passi per proteggere te stesso e i tuoi dati

Innanzitutto, dai un’occhiata alle informazioni che sono già pubblicamente disponibili su di te su Internet. È molto semplice farlo: devi aprire un motore di ricerca e inserire il tuo nome o soprannome nella barra di ricerca. Di solito il risultato è scioccante, perché inizi a renderti conto che su Internet ci sono molte più informazioni personali su di te di quanto ti aspettassi e chiunque può accedervi. In effetti, questo è abbastanza normale, soprattutto perché sei sulla buona strada per ridurre la quantità di queste informazioni e adottare le misure necessarie per proteggere meglio i tuoi dati. Presta attenzione a tutti i dettagli che ti sembrano veramente personali. Determina che tipo di risorsa è e da quanto tempo questi dati sono apparsi lì ed eliminali.

Secondo, decidi a chi puoi veramente affidare i tuoi segreti. Amici, famiglia, gruppo selezionato di persone? Se hai paura di diventare una vittima del doxing, vorrai prima parlare con queste persone. Non solo perché potrebbero essere coinvolti nell’incidente stesso del doxing, ma anche perché c’è un vero potere nella tua piccola comunità di persone care. Queste persone possono aiutarti a pianificare come prevenire un incidente futuro, oltre a dirti cosa fare se si verifica. Tieni presente che questo elenco cambierà nel tempo. Questo è naturale per qualsiasi relazione. Impostati un promemoria per controllare questo elenco almeno una o più volte all’anno.

Stabilisci anche regole di base tra i tuoi cari relative alla condivisione di dati personali, come ottenere il tuo permesso prima di pubblicare foto congiunte, non taggare queste immagini o usare parole in codice che solo le persone che verifichi conosceranno durante la corrispondenza. Questi sono tutti esempi di misure che puoi adottare per aumentare la sicurezza dei tuoi cari e di te stesso.

Terzo, leggi la politica di sicurezza dei tuoi account online. La maggior parte dei social network e delle applicazioni web più diffuse hanno le proprie regole riguardo a questo aspetto e proteggono gli utenti da possibili doxing. Le risorse ti avviseranno sicuramente di eventuali violazioni della sicurezza del tuo account non appena ne verranno a conoscenza.

Ora è il momento di passare ai cosiddetti " passaggi tecnici " che puoi intraprendere per rispondere adeguatamente a un incidente di doxing.

Ridurre al minimo i tuoi dati pubblici

La misura protettiva più ovvia che puoi adottare per evitare il doxing è ridurre la quantità di informazioni personali su di te online.

I broker di dati sono società che esistono esclusivamente raccogliendo dati personali degli utenti e rivendendo queste informazioni a coloro che le offrono a un prezzo elevato. I dati che raccolgono sono spesso presi da registri pubblici e tracker online e integrati con informazioni sulle transazioni commerciali. È un’industria parassitaria e marcia che sopravvive invadendo la privacy della gente comune online. A causa della pressione dell’opinione pubblica, molte di queste aziende stanno offrendo agli utenti modi per rinunciare alla raccolta dei propri dati. Ti consigliamo di controllare le seguenti aziende White Pages, Instant Check Mate, Acxiom, Intelius e Spokeo. Vale anche la pena leggere questa utile guida su come proteggersi dalla raccolta di dati personali online.

Esistono anche diversi servizi professionali (ma a pagamento) come DeleteMe o Privacy Duck che affermano di aiutare a ridurre al minimo la quantità di dati disponibili su di te online. Tieni presente che i broker di dati sono in allerta: aggiornano costantemente i record su di te, riempiendo le stesse righe con informazioni su una persona. Pertanto, dovrai iscriverti per mantenere i tuoi dati personali al sicuro in ogni momento. I servizi inoltre non promettono la completa minimizzazione dei dati in tutte le possibili fonti.

Gli utenti dovranno fare le proprie ricerche per vedere se le risorse di cui sopra possono davvero aiutarli e migliorare la loro privacy.

Navigazione sicura su Internet

A volte i siti e le risorse non si comportano come dovrebbero e i nostri segreti diventano pubblici. Ad esempio, gli elenchi di amici suggeriti a volte possono darti via alle persone, anche se potresti avere più account per mantenere la tua vita privata separata dalla tua vita pubblica.

Un altro esempio comune è il tracciamento degli utenti web. Se questo è un problema che ti preoccupa davvero, di seguito sono riportati alcuni passaggi che possono risolverlo.

Controlla quante informazioni raccolgono i siti su di te con lo strumento Cover Your Tracks. Questo ti darà un’idea di come i tracker su Internet sono in grado di identificarti come la stessa persona quando visiti siti diversi. Ti consigliamo inoltre di utilizzare lo strumento di blocco del tracker, Privacy Badger, progettato per bloccare qualsiasi tracciamento online.

Utilizzi password complesse e univoche, autenticazione a più fattori per ciascuno dei tuoi account per proteggere i tuoi dati? Pensaci mentre leggi il paragrafo successivo dell’articolo.

Dal momento che stiamo parlando di tutti gli account che utilizzi online, ti consigliamo vivamente di dedicare del tempo a rivedere ciascuno di essi per vedere quali informazioni stai condividendo con il pubblico. Condividi con loro la minima quantità di dati o pubblichi più informazioni del necessario?

Invece di inserire il nome da nubile di tua madre, la data di laurea o il nome dell’animale domestico in risposta a domande di sicurezza, prendi in considerazione l’idea di inserire una passphrase casuale e di salvarla nel tuo gestore di password.

Invece di fornire il tuo numero di telefono, che potrebbe portare alla compromissione del tuo account, pensaci due volte. Usa qualcosa di un po’ più distante (che sia VK, Instagram o qualche altra risorsa popolare): se puoi sostituire il tuo numero di cellulare con qualcosa di meno personale, ad esempio un numero virtuale, che aumenterà notevolmente la tua sicurezza. Prestando attenzione a quali informazioni condividi online e quando e dove lo fai, puoi sicuramente proteggere meglio i tuoi dati.

Piano di risposta agli incidenti

Nel caso in cui il doxing sia già avvenuto, l’ultima cosa che vuoi fare è enigmi dell’ultimo minuto su come rispondere all’incidente. Qui avrai bisogno di un piano pronto. Di seguito sono riportati alcuni suggerimenti su come scriverlo bene.

Determina quali account dovrebbero essere bannati o temporaneamente disattivati ​​se sei esposto al doxing. Fai un elenco di tutte le risorse. Questo ti aiuterà a completare rapidamente il processo di disattivazione e blocco degli account, perché capirai esattamente cosa è necessario fare.

Dovresti anche tenere un foglio di calcolo per registrare tutti gli incidenti man mano che si verificano. Registra l’ora in cui si è verificato il doxing, chi probabilmente l’ha fatto e come, e tutti gli altri dettagli dell’incidente. La creazione di un tale registro sarà un passaggio incredibilmente utile in quanto può aiutarti a identificare dove si trova il punto debole nella sicurezza dei tuoi dati personali.

Prenditi cura di te stesso e degli altri

Sapere di avere amici che ti sosterranno in caso di doxing non solo allevierà lo stress, ma può anche prevenire l’incidente stesso, poiché i tuoi cari saranno avvisati del possibile pericolo. Ti consigliamo di intraprendere tutti i passaggi per migliorare la tua sicurezza online insieme a un amico o a una persona cara. Sapere che possono assumersi la responsabilità dell’implementazione del piano di risposta agli incidenti sarà un vero sollievo per te. Quindi, in effetti, si costruiscono relazioni di fiducia tra le persone.

" L’igiene dei dati " è una certa forma di protezione dei dati (quando le informazioni personali in eccesso non vengono pubblicate su Internet). Stabilire standard per la tua "igiene dei dati" non fa mai male. Dopotutto, un incidente su una risorsa può portare al doxing degli altri account. Prendersi cura della propria igiene dei dati rafforzerà la fiducia di essere veramente protetti dalle minacce esterne.

This website uses cookies to improve your experience. We'll assume you're ok with this, but you can opt-out if you wish. Accept Read More