...
Trucchi di vita, consigli utili, raccomandazioni. Articoli per uomo e donna. Scriviamo di tecnologia e di tutto ciò che è interessante.

Salvataggio dei dati in Opera

0

Quando si salva il traffico per l’opera, vengono utilizzati vari metodi, che in alcuni casi possono rivelarsi inefficaci. È imperativo che vengano analizzati e, se possibile, testati per capire se ogni singolo caso è adatto al salvataggio o meno.

Modalità Turbo e risparmio di traffico in Opera

Quando la modalità Turbo è attivata, i siti Web si caricano molto più velocemente, il che è importante con una connessione Internet lenta. Il traffico passa attraverso uno dei server dello sviluppatore, che determina la possibilità e l’opportunità della compressione dei dati e della rimozione di alcuni elementi. Allo stesso tempo, la risoluzione delle immagini viene ridotta e vengono apportate modifiche al buffering dei video. Dopo l’elaborazione, i dati vengono inviati al dispositivo dell’utente. Un algoritmo simile è implementato da Google, che aiuta a risparmiare traffico in Chrome.

Va notato che la modalità non è disponibile quando ci si connette tramite il protocollo sicuro HTTPS, che viene utilizzato, ad esempio, da tutti i servizi bancari online, nonché dai sistemi di pagamento. Turbo non funziona neanche in modalità di navigazione in incognito.

Durante il normale funzionamento, Turbo può essere abilitato o disabilitato in modo permanente e attivato anche solo quando la velocità della connessione Internet diminuisce. Per abilitare la modalità Turbo, vai alla sezione corrispondente nel menu principale.

Nelle versioni recenti del browser, la modalità è nascosta, quindi alcuni utenti hanno difficoltà a trovarla. Per abilitarlo, segui il seguente algoritmo:

  • entrare nel menu principale;
  • seleziona la casella "Mostra impostazioni avanzate" nell’angolo in basso a sinistra della finestra del programma;
  • vai alla scheda "Browser".

Guarda il video su come utilizzare la funzione Turbo.

Il punto di interesse è alla fine dell’elenco. Vale la pena notare che l’uso simultaneo della modalità Turbo e di una connessione VPN, che consente di aggirare il blocco dei siti, è impossibile. Quindi puoi occuparti solo di come disabilitare il risparmio di traffico dal tuo indirizzo IP.

Come ottenere risparmi sul traffico su Opera utilizzando il blocco degli annunci?

I banner animati colorati, di cui sono pieni quasi tutti i siti moderni, sono considerati leader nel consumo di traffico. Ad esempio, i video vengono quasi sempre riprodotti su richiesta dell’utente, ma i banner vengono visualizzati indipendentemente dal desiderio dell’utente. Gli sviluppatori del browser Opera hanno fornito la possibilità di installare plug-in aggiuntivi che aiutano ad espandere l’arsenale dell’utente personalizzando il browser per se stessi. Gli ad blocker più efficaci sono:

  • Blocco annunci definitivo;
  • Guardia;
  • Adblock Plus;
  • Sblocco del dominio.

Ciascuno di questi servizi ha la propria firma di banner e pop-up, che consente di escludere annunci intrusivi in ​​base alle loro caratteristiche comuni. I database sono costantemente aggiornati, e se l’utente non gradisce alcun elemento del sito, può inviare una segnalazione agli sviluppatori per l’analisi e il miglioramento del plugin.

Salvataggio dei dati in Opera

Per aggiungere un’estensione al browser, è necessario fare clic sul pulsante "Menu" nell’angolo in alto a sinistra della finestra del programma, quindi accedere alla sezione "Estensioni" e selezionare "Carica estensioni". Nella finestra che compare è presente una barra di ricerca rapida che ti aiuterà a trovare il plugin di tuo interesse per nome. Allo stesso modo, i componenti aggiuntivi vengono installati nella versione mobile del browser. Questo ti aiuterà a salvare il traffico su Android.

Senza ricorrere all’aiuto di componenti aggiuntivi di sviluppatori di terze parti, la visualizzazione degli annunci può essere disabilitata nelle impostazioni del browser. Puoi trovare questa funzione nella scheda "Impostazioni" del menu principale nella sezione "Generale". Tieni presente che questo metodo non è sempre efficace, quindi alcuni banner salteranno, divorando traffico prezioso. Vale anche la pena ricordare che il blocco degli annunci su alcuni siti rende difficile l’accesso ad altri contenuti: ad esempio, la visione di video diventa inaccessibile quando i blocchi sono attivati.

Disattivazione di Adobe Flash

Questo plugin viene utilizzato per riprodurre video e audio direttamente dal sito. Di recente, molti siti hanno inserito annunci pubblicitari che iniziano a essere riprodotti immediatamente dopo l’apertura della pagina, indipendentemente dal desiderio dell’utente. Questo non è solo fastidioso, ma consuma una notevole quantità di traffico. Se non sei interessato ai video su siti di terze parti, puoi impedirne la riproduzione.

Per fare ciò, vai alle impostazioni del browser nella sezione "Siti". In cima all’elenco c’è un elemento con le impostazioni di Flash. L’utente può impostare le seguenti restrizioni:

  • consentire la riproduzione di contenuti;
  • eseguire solo contenuti importanti;
  • giocare solo su richiesta;
  • bloccare il contenuto.

C’è anche un pulsante per la gestione delle eccezioni. Questo è molto comodo: ad esempio, puoi bloccare i video su tutti i siti tranne YouTube e visualizzarli solo su questa risorsa.

Blocco delle immagini

Una situazione simile si osserva con le immagini. Il contenuto grafico in termini di quantità di traffico consumato supera notevolmente il contenuto testuale dei siti, inoltre, può distrarre durante la lettura di un articolo interessante.

Le impostazioni per la gestione delle immagini si trovano nella sezione "Siti" del menu delle impostazioni del browser. Ci sono solo due opzioni: consentire o negare. Come nel caso precedente, è presente un pulsante per la gestione delle eccezioni: puoi impostare il permesso o il diniego per ogni singolo sito.

Cancellare la cache o no?

La cache del browser memorizza dati importanti sui siti che visiti sul tuo computer o dispositivo mobile, come avatar di amici sui social network, così come qualsiasi altro elemento raramente modificato. Per evitare che questi dati vengano scaricati ogni volta, si consiglia di svuotare la cache il più raramente possibile, ad esempio all’inizio del mese, quando è appena stato raggiunto il limite di traffico. Si consiglia inoltre di aumentare la dimensione della cache, che consentirà di memorizzare più informazioni dell’utente sul dispositivo.

This website uses cookies to improve your experience. We'll assume you're ok with this, but you can opt-out if you wish. Accept Read More