Trucchi di vita, consigli utili, raccomandazioni. Articoli per uomo e donna. Scriviamo di tecnologia e di tutto ciò che è interessante.

Fullerenes – un’invenzione strategica dell’umanità

0

I fullereni sono una nuova forma allotropica di carbonio sotto forma di poliedri. Il fullerene è stato scoperto per caso dall’astrofisico Harold Kroto nel 1985. Questa forma molecolare di carbonio è sferica o quasi sferica. Molecule C 60 ha la forma di un pallone da calcio e C 70 ha la forma di un pallone da rugby.

Nel settembre 1985, Harold Kroto, Robert Curl e Richard Smalley, mentre studiavano gli spettri di massa del vapore di grafite, osservarono picchi corrispondenti a masse di 720.840 a.u. e ha presentato una nuova formula per il carbonio, chiamandolo fullereni, dal nome dell’architetto americano Buckminster Fuller, che utilizza la forma di un pallone da calcio nelle sue strutture edilizie e architettoniche.

I fullereni si formano nel processo di evaporazione della grafite e condensazione della fuliggine risultante in un gas inerte.

Gli scienziati di tutto il mondo dichiarano affermativamente che il carbonio è un materiale strategico del futuro. La scoperta dei fullereni è simile alla scoperta dell’America da parte di Colombo. In pochi anni, questa sostanza si è guadagnata la reputazione di importante elemento costitutivo della chimica organica. Di conseguenza, il suo studio e la sua applicazione sono così fiorenti che i chimici sono giunti a considerare la sua sintesi come una cosa ovvia.

In futuro si prevede di utilizzare il fullerene come materiale nanostrutturato, come film di metallo-fullerene depositati sotto vuoto.

Dopo aver studiato la composizione strutturale, la resistenza chimica in ambienti acidi e alcalini, gli scienziati sono giunti alla conclusione che è possibile utilizzare materiali contenenti fullerene in biomedicina per rivestire endoprotesi.

Il fullerene è già ampiamente utilizzato come componente nella guarigione delle ferite, nei preparati anti-ustione e come assorbente per l’avvelenamento chimico, nonché in cosmetologia negli agenti protettivi contro i raggi ultravioletti.

Gli scienziati giapponesi hanno recentemente creato una cura per il cancro basata sui fullereni. Anche i nostri scienziati stanno lavorando in questa direzione. In particolare, attivamente e in anticipo rispetto all’Occidente, un gruppo di scienziati di Kazan e Chernogolovka ha riferito della sintesi di nuovi derivati ​​​​del fullerene da parte di gruppi farmacoforici, che danno speranza di guarire le persone dalla leucemia utilizzando sostanze contenenti fullerene.

L’uso del fullerene in medicina è molto ampio in quanto componenti contenuti in additivi alimentari, antiossidanti, prodotti cosmetici e profilattici, preparati omeopatici e altri medicinali.

I polimeri ottenuti sulla base del fullerene si distinguono per l’elevata resistenza all’usura, resistenza e, inoltre, praticamente non trasmettono onde e radiazioni di alcun tipo.

I fullereni sono utilizzati per la sintesi di metalli e leghe con nuove proprietà. Stanno cominciando ad essere utilizzati come base per la produzione di batterie. Tali batterie possono essere utilizzate per alimentare personal computer e apparecchi acustici.

C’è un altro dei tanti usi delle molecole di carbonio: gli additivi nell’olio per auto. Tali additivi sono costituiti per l’80% da fullereni, sono particolarmente efficaci durante il funzionamento del motore, poiché non provocano la deformazione dei componenti del motore a causa delle loro dimensioni miniaturizzate e consentono di sostituire il processo di attrito dei metalli l’uno contro l’altro con l’attrito tra i componenti diamantati, il che facilita il processo di attrito più volte. Quando aggiunto all’olio motore, il fullerene aiuta a creare un film d’olio ideale sulle parti del motore, molte volte più resistente dell’olio convenzionale, prolungando così la durata del motore.

Tenendo conto di tutto il resto che il fullerene è un materiale ecologico che non emette sostanze nocive durante la sua produzione e il suo funzionamento, l’ambito di applicazione non farà che espandersi.

Tuttavia, al momento ci sono ancora pochi fornitori di fullerene sul mercato. E su scala industriale, viene prodotto solo da poche imprese all’estero e in Ucraina.

This website uses cookies to improve your experience. We'll assume you're ok with this, but you can opt-out if you wish. Accept Read More